PTZ? Guida Hikvision Speed Dome e su come creare Preset, Patrol e Pattern

Blazer Pro2.0 Hikvision, un’all-in-one’ per la gestione video.
10 aprile 2017
Switch Hikvision 3E PoE
Nuovi Switch Hikvision 3E PoE
12 aprile 2017

PTZ? Guida Hikvision Speed Dome e su come creare Preset, Patrol e Pattern

Ormai sempre più spesso capita che questi prodotti vengano ricercati e acquistati anche da utenti finali che non hanno mai avuto modo di utilizzare in precedenza una telecamera Speed Dome, prima però cerchiamo di capire meglio cos’è una telecamera Speed Dome e cosa significa il termine PTZ.

Partiamo subito dalla specifica principale che cosa significa: “PTZ”?
PTZ sta per PAN/TILT/ZOOM. PAN è il movimento in orizzontale (destra/sinistra), TILT è il movimento in verticale (su/giu) e ZOOM è il controllo della focale dell’obiettivo, poi ci sono alcune telecamere che hanno soltanto le sigle PT significa PAN e il TILT, queste vengono comunemente utilizzate all’interno dove non c’è bisogno della funzione ZOOM.

In alcune situazioni è utile comandare a distanza le telecamere in modo da poter inquadrare al meglio le zone sensibili su di un’area molto vasta. Si richiedono in questo caso delle telecamere dette PTZ che permettono ad un operatore di ruotare la vista in tutte le direzioni e di zoomare a piacere sulle scene di maggior interesse, questo non significa che basta montare una di queste telecamere per sorvegliare un’area molto vasta, anzi questo tipo di telecamere devono essere un’aggiunta alle telecamere fisse che sorvegliano le zone di maggior interesse, spesso mi capita di parlare con dei clienti che voglio optare per l’acquisto di una sola speed dome, evitando di installare altre telecamere fisse, in questi casi consiglio sempre di acquistare le telecamere tradizionali in modo da avere più inquadrature fisse, perchè ricordate, se una telecamera PTZ stà inquadrando un’area allo stesso tempo non può sorvegliarne un’altra.

Adesso che abbiamo fatto un po’ di chiarezza ritorniamo sull’argomento principale di questo articolo, con le telecamere PTZ oltre a poterne controllare i movimenti, possiamo memorizzare e richiamare rapidamente diverse inquadrature predefinite che vengono chiamati PRESET, possiamo automatizzarli creando una ronda nella voce PATROL oppure possiamo memorizzare un percorso che la telecamera deve seguire con la funzione PATTERN.

Il modo più semplice per mostrarvi come utilizzare queste funzioni è stato quello di realizzare un video

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *